Ascoli Piceno si candida a sito dell’Unesco

0
101

La scommessa: il centro storico della città marchigiana può diventare patrimonio dell’umanità.

Ascoli Piceno si candida a sito dell’UnescoNelle Marche nessuno l’avrebbe mai detto, ma la scommessa lanciata dagli amministratori locali di far riconoscere il centro storico di Ascoli Piceno come patrimonio dell’umanità è davvero grande.
La giunta regionale delle Marche ha approvato nei giorni scorsi lo schema di protocollo d’intesa con il comune e con la provincia di Ascoli Piceno per ottenere il riconoscimento, da parte dell’Unesco, del centro storico della città di Ascoli Piceno quale patrimonio dell’umanita’. ”L’obiettivo – ha sottolineato l’assessore regionale alla Cultura Giampiero Solari – è quello di valorizzare, nell’ambito della politica di rilancio del ruolo della cultura, il valore universale dei centri artistici e monumentali di eccellenza attraverso progetti e interventi finalizzati alla divulgazione internazionale del patrimonio storico delle Marche”.
In relazione a questo indirizzo, la regione Marche rappresentata dall’assessore regionale alla cultura Giampiero Solari, la provincia di Ascoli Picen o rappresentata dall’assessore alla Cultura Olimpia Gobbi e il comune di Ascoli Piceno rappresentato dal sindaco Piero Celani, dall’assessore alla Cultura Andrea Antonini e dal presidente della commissione consiliare Giovanna Cammelli, hanno avanzato congiuntamente a Nicola Bono, sottosegretario di Stato ai Beni Culturali, la proposta di candidare il centro storico di Ascoli Piceno per l’inserimento nella prestigiosa lista di siti del patrimonio storico e culturale dell’umanita tutelati dall’Unesco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here