Lavoro: Coldiretti, un giovane su dieci apre impresa in campagna

0
156

Gli under 35 in campagna, un business sempre crescente

Lavoro: Coldiretti, un giovane su dieci apre impresa in campagnaTra i giovani che accettano il rischio di far nascere imprese, uno su dieci sceglie come campo di attività l’agricoltura spinto sopratutto dalla passione per un settore che riesce a coniugare la sfida con il mercato, il rispetto dell’ambiente e la qualità della vita a contatto con la natura. E’ quanto emerge da una analisi presentata alla XV Assemblea Nazionale del Movimento Giovanile Coldiretti in programma a Roma fino al 23 novembre.

Secondo una elaborazione su dati triennali dell'”Osservatorio sulla demografia delle imprese”, i giovani con età inferiore ai 36 anni che “si mettono in proprio” privilegiano per il 27 percento il commercio, seguito dall’edilizia (17 percento) mentre al terzo posto, quasi a pari merito, si collocano le attività manifatturiere e l’agricoltura (10 percento) che sale sul podio delle professioni che riscuotono il maggior interesse tra i giovani, anche nella moderna società post industriale. Il giovane che vuole diventare imprenditore nei campi &ndash ; rileva la Coldiretti – è prevalentemente maschio (75 percento), anche se la presenza femminile è in continua crescita, con una scolarizzazione medio alta, circa il 37 percento possiede un diploma di scuola secondaria o una laurea, proviene da una famiglia di tradizione agricola e forse anche per questo il grande passo viene fatto in età matura e diventa pieno titolare dell’impresa in media attorno ai 35 anni.

L’interesse dei giovani – precisa la Coldiretti – si rivolge soprattutto alle attività agricole altamente specializzate a più alta intensità di lavoro e a più diretto contatto con il mercato come l’agriturismo, le coltivazioni biologiche, gli allevamenti non tradizionali e la trasformazione dei prodotti agricoli come dimostra peraltro il fatto che nel 39 percento delle aziende condotte da giovani sono presenti impianti di lavorazione della produzione. Secondo un’indagine della Coldiretti su dati Eurostat le aziende agricole dei giovani under 35 possiedono una superficie superiore di oltre il 54% alla media (9,4 ettari rispetto alla media nazionale di 6,1), un fatturato più elevato del 75% della media (18.720 euro rispetto alla media nazionale di 10.680), il 50% di occupati per azienda in più ed una maggiore propensione al biologico (3,7% delle aziende rispetto alla media nazionale di 2,1%). (l.r.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here